OSSERVAZIONI RISPETTO A RESPONSABILE DEL TRATTAMENTO NOMINA INTERNA OD ESTERNA

 

 

In nessuno degli articoli e considerando PRESENTI NEL REGOLAMENTO viene definito il RTD come esterno all’azienda del titolare.

Il regolamento non prende posizione sulla scelta interna o esterna, ma definisce solo come ingaggiare l’rtd e cosa esso debba fare.

Ad oggi vi sono indicazioni che propendono per entrambe le scelte.

In considerazione della precedente indicazione legislativa in Italia l responsabile del trattamento era sempre identificato con interno, anche perché è necessaria la specifica conoscenza dei processi interni dell’ente pubblico e la loro gestione.

il Garante della Privacy, alla luce della disciplina aveva precisato che: “è necessario precisare chi svolgerà l’eventuale ruolo di “responsabile del trattamento”. Conseguentemente, l’Amministrazione deve decidere se prevedere tale figura ed attribuirne la responsabilità o alla struttura esterna cui è affidata l’attività in concessione, oppure ad un dipendente di quest’ultima, o a un proprio ufficio o dipendente dell’Amministrazione stessa (quest’ultima opzione presuppone che l’ufficio o il funzionario pubblico abbiano poteri effettivi di ingerenza sulle attività e sull’organizzazione dell’impresa concessionaria: cosa, in realtà, poco frequente). In concreto, la nomina del responsabile, che deve essere effettuata in forma scritta, potrebbe essere inserita in un apposito articolo della convenzione, oppure essere oggetto di un distinto provvedimento amministrativo o atto di diritto privato”.

Appare quindi evidente che la scelta di internalizzare o meno la figura è di pura pertinenza del titolare del trattamento.

Certamente per ora qualsiasi scelta appare conforme a quanto indicato dal garante, nel prosieguo si verificheranno ulteriori indicazioni.

Mentre per le aziende la scelta di nominare un responsabile esterno sembra prevalere, per le pubbliche amministrazioni la tendenza si inverte anche per ridurre i costi che altrimenti sarebbero da sostenere.

A parere di chi scrive in considerazione della giovinezza della materia e della consolidata esperienza precedente è opportuno provvedere a nomine che siano efficaci nell’immediato e non carichino di costi l’amministrazione in attesa di vedere le prossime linee guida del garante, PERTANTO è OPPORTUNO CHE LE SCUOLE IDENTIFICHINO UN RESPONSABILE INTERNO OVE POSSIBILE..

Categorie: newsprivacy

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *